NOLEGGIO SCI STAGIONALE 2019
17 Ottobre 2019
Mostra tutto

50° Compleanno !!

….. di Punto Sport a Gallio !!!

 

Festeggia con noi il nostro 50° compleanno

 

Da sabato 19 ott. a domenica 10 nov. ti aspetta una

GRANDE PROMOZIONE 

 

Sconto 50%

immediato alla cassa sul secondo articolo acquistato 

 

PUNTO SPORT a Gallio

Da 50 anni un riferimento per lo sci e per l’outdoor in Altopiano

 

Punto Sport a Gallio fonda le su radici prima del 1969 quando Corrado Finco, già maestro di sci della Scuola Sci Gallio, apre e gestisce un noleggio sci in località Sisemol a Gallio.

Era un piccolo noleggio sci pieno di vita dove si incontravano i clienti, amici e maestri di sci.

 

              

Allora gli impianti di risalita del Sisemol lavoravano a pieno ritmo con i turisti che salivano sull’altopiano in gran numero e godevano di una pista facile per le famiglie e per chi iniziava a sciare.  L’attività di noleggio  continuò poi con il fratello più vecchio Nico quando Corrado  si trasferì in centro paese per aprire il nuovo punto vendita con l’insegna NEVE SPORT. Era il 1971 proprio l’anno in cui sono nato, racconta Pino Finco figlio di Corrado e Anna Rita Pasinato, e il negozio era gestito dai miei genitori assieme al fratello più giovane di mio padre, Giovanni. Passarono diversi anni e si alternarono stagioni nevose e fredde con la vendita di abbigliamento e accessori  invernali ma soprattutto gli sci e gli scarponi per far diventare il negozio,  un punto di riferimento per gli appassionati dello sport. Mi ricordo che allora gli sci venivano montati avvitando le viti degli attacchi senza avvitatore elettrico e la manutenzione della soletta come l’affilatura delle lamine veniva fatta completamente a mano senza l’ausilio di macchinari.

Io avevo 8 anni e correva l’anno 1979 quando Corrado inaugurò il punto vendita sulla strada che saliva verso le Melette con la nuova insegna PUNTO SPORT lasciando NEVE SPORT  in mano al fratello.  Il lavoro invernale era intenso e nei vari reparti ci si alternava nella vendita degli articoli sportivi ma soprattutto piumini,  sci, scarponi e tanti accessori come guanti e berretti di tanti marchi che oggi in parte sono scomparsi dal mercato. Mio padre aveva organizzato un reparto sci nell’interrato con due banchi di montaggio attacchi da sci e un moderno laboratorio ski service con una “avveniristica” levigatrice sci e affila lamine della Tazzari. Avevamo anche  un piccolo bar all’interno del negozio dove gli amici clienti potevano fermarsi a fare due chiacchere davanti a un bicchiere di vino o a un caffè. Accompagnavo mio padre  a Montebelluna presso le aziende produttrici a comperare e caricare subito sci, scarponi, scarpe ginniche, zaini e tanto altro sul vecchio Fiat 850 che poi lascio spazio al Fiat Ducato 10 con le scritte sui lati “ Centro Prove Sperimentali “ in quanto si voleva andare direttamente nelle stazioni sciistiche a far provare i nuovi materiali e le nuove tecnologie legate al mondo dello sci. Erano gli anni ottanta e  ho vissuto in prima persona i cambiamenti più importanti nel mondo dello sci. Nel periodo invernale non c’era giorno che non andassi a sciare con lo Sci Club Gallio alle Melette e non c’era domenica senza la gara di sci. In quegli anni, racconta sempre Pino, ho avuto buone soddisfazioni e ricordi indimenticabili anche con gli sci da salto e con gli sci da KL praticato sulle vecchie piste del Madarello ad Asiago per poi vincere le finali internazionali del KL jr a Cervinia sul Plateau Rosà. Mio padre esportava in Giappone gli scarponi Nordica e i nostri “mezzi motorizzati” dormivano spesso all’aperto perché avevamo il garage strapieno di scatoloni e pacchi con gli scarponi etichettati e ordinati pronti per essere spediti. Si lavorava fino a tardi alla sera e davo una mano anche io a preparare gli sci venduti durante il giorno per essere pronti il mattino successivo quando c’era la fila di clienti all’entrata del  negozio aspettando l’apertura per ritirare il materiale e poi salire veloci verso le Melette o Campomulo per andare a sciare.  Non dimentichiamo il noleggio sci che veniva letteralmente assalito il fine settimana quando si fermavano contemporaneamente anche due pullman carichi di sciatori. Eravamo organizzatissimi e ognuno aveva il proprio compito come in una catena di montaggio. C’era chi faceva provare lo scarpone da sci o la scarpa da fondo, chi regolava l’attacco dello sci sullo scarpone e consegnava l’attrezzo di misura esatta al polso facendo alzare al cielo il braccio, chi consegnava il bastoncino e chi ritirava il documento e faceva il conto.

Tutti gli sci del noleggio avevano una grafica uguale, fatta da Corrado, con il telaio serigrafico e il colore dato come sapeva fare lui con una pistola a spruzzo collegata ad un vecchio compressore ad aria. I ritmi della stagione estiva erano molto più tranquilli, giugno lo passavamo a Jesolo in una piccola pensioncina con tutta la famiglia e tra luglio ed agosto allestivamo una lunga serie di stendini con capi appesi e delle ceste con maglieria nella terrazza di fronte al negozio in modo che la gente che passava potesse fermarsi a trovare qualcosa che facesse comodo. Nel 1985 ci fu l’idea di spostarsi sulla strada Galio Asiago in località Camona costruendo da niente nuovi locali moderni e accoglienti con sei vetrine ad arco ben illuminate. Come sempre mio padre  fece tutti gli arredamenti in legno inventandosi anche falegname e arredatore. Il risultato fu eccellente e inaugurammo il punto vendita ospitando per l’occasione il coro di Gallio. I clienti non tardarono ad arrivare incuriositi dal nuovo punto vendita così comodo e con ampio parcheggio. Nel frattempo gestivo come dipendente negli anni 1994\96 un punto vendita a S. Giuseppe di Cassola sempre con insegna Punto Sport assieme a Gessica allora fidanzati. La montagna però ci chiamava e non riuscivamo a pensare al nostro futuro in pianura distante dalle famiglie e dagli  amici, ma soprattutto dalla gente del posto, dalla natura e dai nostri paesaggi. Così  abbiamo lasciato a Rigoni Sport di Trento il punto vendita in pianura per ritornare in montagna. Il lavoro continuò senza interruzioni per diversi anni fino al 2004 quando ci fu il passaggio di testimone e iniziammo a condurre personalmente il punto vendita io e Gessica, diventata nel frattempo mia moglie e mamma di Matilde nata a maggio del 2002.

 

       

 

Abbiamo rimodernato in parte l’arredamento ma soprattutto abbiamo inserito in negozio nuovi marchi e nuovi prodotti che richiedeva il cliente e il mercato. Prima si lavorava con 35\40 fornitori e si passò a più di 150 fornitori diversi, spesso con marchi leader di settore abbracciando varie categorie di prezzo a partire dal costo economico a quello medio/alto. Abbiamo confermato in quegli anni anche l’affigliazione a INTERSPORT Italia come gruppo di acquisto e per avere un continuo aggiornamento professionale.

Nel frattempo il cliente ci riconosceva anche come specialisti nel mondo dello sci di fondo e con l’inserimento in negozio di macchinari specifici per la preparazione e la scelta dello sci di fondo arrivarono molte soddisfazioni commerciali e professionali. Un’altra grande soddisfazione è arrivata anche dalla nascita di Giorgia il 22 maggio del 2005 e non nascondiamo la nostra gratitudine nei confronti dei nonni ai quali lasciavamo in custodia le nostri bimbe quando avevamo impegni lavorativi distanti da casa per campagne acquisti o fiere di settore. Abbiamo lavorato in quei locali per ben 5 anni e nel 2008 abbiamo pensato bene di acquistare una porzione di fabbricato fronte strada in via Camona a Gallio  e ulteriore superficie attigua nella ex piscina del condominio dove attualmente gestiamo il negozio. Il 2008 fu un anno intenso fra progetti e lavori di ristrutturazione, impiantistica e arredo negozio secondo moderni standard. Il lavoro non ci spaventava e così il 31 ottobre del 2009 abbiamo inaugurato con il classico taglio del nastro l’attuale punto vendita. Posso dire che la ripartenza fu delle migliori  e non mi sembra possibile che siano già passati 10 anni dall’apertura di quelle porte al pubblico. Siamo alla continua ricerca di nuove tendenze tra moda, stili di vita e tempi che cambiano velocemente, l’urbanizzazione sta guidando nuovi movimenti all’aperto alla ricerca di piccole vie di fuga quotidiana. Sicuramente il web ha portato una rivoluzione generale nel modo di acquistare e nel prendere informazioni sui prodotti e tecnologie e di conseguenza abbiamo preso posizione e ci stiamo specializzando nel mondo outdoor come vero negozio di montagna dove il contatto umano fra cliente e venditore risulta importante e necessario per consigliare al meglio l’acquisto e l’esperienza “fuori porta”. Grande importanza diamo al servizio posto vendita con piena garanzia sul prodotto e sul servizio che offriamo. Supportati da tanti marchi che trattiamo siamo alla ricerca di sostenibilità agendo in modo responsabile e preservando la natura che ci circonda. Per concludere ringraziamo tutti coloro che ci danno fiducia e sono nostri clienti, tutte persone che amano lo sport, lo sci, l’outdoor e il contatto vero con la natura proprio come amiamo tutto ciò anche noi di Punto Sport a Gallio.